Diciannovesimo Tardini d’Oro – 16 maggio 2014

Dopo avere festeggiat0 l’anno del Centenario  ci siamo riuniti per assegnare i premi annuali, come sempre a Vicomero nel ristorante Romani. E, nel contempo, il pensiero è andato anche al prossimo anno: quello del ventennale. L’evento si è svolto con la partecipazione di 109 persone, tutte unite dall’amore per il Parma, nel cui ambito hanno militato, in diversi ruoli: quali giocatori, dirigenti, tecnici e supporters.

Da sx: Giampiero Convalle,Corrado Cavazzini,Ermes Foglia,Giorgio Orlandini,Pietro Leonardi,Ivo Cocconi, Alessandro Melli,Pietro Giuberti.

 

Oltre ai premi tradizionali, quest’anno il consiglio direttivo ha ritenuto di inserire nell’evento un premio particolare, intitolato “Special Bomber”, che è stato assegnato ad Andrea Talignani, per la sua alta capacità realizzativa, nel corso di tanti anni nel calcio dilettantistico, che non ha mai voluto abbandonare, neppure in presenza di serie proposte.

Successivamente l’a.d. del Parma CalcioPietro Leonardi ha consegnato il Premio Dante Boni, al giocatore del settore giovanile che più si è distinto: Nicolò Bruschi,un attaccante rifinitore. Il premio è stato ritirato dal fratello,in quanto l’interessato era assente giustificato per motivi calcistici.E Gianfranco non si è lasciata scappare l’occasioe per fare …due chiacchiere.

A seguire il premio Tardini d’Argento viene consegnato,dal Dr Giorgio Orlandini,a Orazio Rancati (41 reti segnate in 95 partite di campionato,dal 1969 in poi). Orazio si è presentato,simpaticamente,con tutta la famiglia, esprimendo nei confront della città, della società e dei tifosi,ancora vivi sentimenti di attaccamento.

(foto sotto) Massimo Zannoni,noto storiografo e collezionista delle vicende del Parma, ha consegnato al premiato una foto,storica, di una sua fase di attacco durante una partita a Voghera, vinta dal Parma due a zero.

Il  Tardini d’Oro 2014 riveste una particolare importanza perchè è stato assegnato ad un giocatore parmigiano, che ha valorosamente militato nella masssima serie, fino ad arrivare a indossare la maglia azzurra, in occasione  della conquista del campionato mondiale nel 2006. Attualmente Simone svolge la funzione di allenatore del settore giovanile del Modena.

Ivo Cocconi e Pietro Giuberti consegnano a Simone Barone il premio. A dx la interessante intervista di G.F.Bellè. Sotto, il premiato con i genitori (il padre Michele è stato un calciatore del Parma). Alla fine Simone “imposta il gioco” con ErmesFoglia, PietroLeonardi, Alessandro Melli e Ivo Cocconi,per il taglio della torta.

 

 

Una serata da ricordare. Una perla da aggiungere alla collana del Club Exgialloblu.

Come sempre un grazie a Claudio e Alessandro Carra.

 

 

 

Not Found

The requested URL was not found on this server.


Apache Server at www.noiexgialloblu.it Port 80